Tarocchi di Bosch

Add to wishlistAdded to wishlistRemoved from wishlist 0

Tarocchi di Bosch – Tarocchi da collezionare – edizioni Lo Scarabeo

Hieronymus Bosch comanda questo meraviglioso mazzo di tarocchi da collezione. Un’edizione vecchia edita da Lo Scarabeo che possiede tutte le allegorie che Bosch con la sua immaginazione ha saputo rappresentare. E’ un mazzo energeticamente carico, molto introspettivo, che scava nel profondo dell’inconscio. La sua lettura in divinazione non è immediata quindi non è adatto a principianti. I tarocchi di Bosch sono adatti ad artisti e appassionati della psiche umana. Per questo la lettura dei tarocchi di Bosch rappresenta un vero e proprio viaggio nel simbolo capace come pochi di arrivare nel profondo. Ne resterete affascinati.

46,00

1 disponibili

Category:

Hieronymus Bosch comanda questo meraviglioso mazzo di tarocchi da collezione. Un’edizione vecchia edita da Lo Scarabeo che possiede tutte le allegorie che Bosch con la sua immaginazione ha saputo rappresentare. Si tratta di un mazzo energeticamente carico, molto introspettivo, che scava nel profondo dell’inconscio. La sua lettura in divinazione non è immediata quindi non è adatto a principianti. I tarocchi di Bosch sono adatti ad artisti e appassionati della psiche umana e a chi desidera avere nella propria collezione personale un mazzo di Tarocchi unico ed affascinante.

Tarocchi di Bosch: chi era Hieronymus Bosch

Per capire a fondo il fascino di questo mazzo di Tarocchi occorre comprendere chi era Hieronymus Bosch.

Hieronymus Bosch era un pittore olandese, noto come El Bosco in lingua spagnola, Gerolamo Bosco, o Bosco di Bolduc, o ancora Ieronimo Bos. In Italia in alcuni dipinti si è limitato a firmarsi con il solo cognome, Bosch.

Le sue opere vantano una ricchezza di inventiva davvero particolare: si tratta di vere e proprie visioni che hanno chiamato in causa dottrine diverse, tra cui la psicoanalisi.

Ogni dottrina ha fornito una propria lettura, talvolta anche non compatibile storicamente. L’opera di Hieronymus Bosch ha proceduto di pari passo con le dottrine religiose ed intellettuali dell’Europa centro-settentrionale che, contrariamente all’Umanesimo italiano, negavano la supremazia dell’intelletto, e preferivano porre l’accento sugli aspetti trascendenti e irrazionali.

Con grande ironia, Bosch ha saputo mettere in scena i conflitti dell’uomo rispetto alle regole imposte dalla morale religiosa, quindi la caduta nel vizio ed il destino infernale, per redimersi.

Nelle sue opere vi è il chiaro il riferimento alle vite dei santi, attraverso l’imitazione della loro vita dedita alla meditazione seppur circondati dal male.

Il re Filippo II di Spagna è stato un appassionato collezionista dei suoi lavori: oggi, per questo, la Spagna è il paese che in assoluto possiede il maggior numero di opere del pittore, soprattutto al Museo del Prado e al Monastero dell’Escorial a Madrid.

Storia, arte, esoterismo, religione, mito e illusione sono tutti elementi che si intersecano indissolubilmente nelle sue opere creando un universo affascinante e di estremo interesse per gli studiosi e gli appassionati d’arte.

Un universo che che si rivela un’inesauribile fonte di stimoli per chi si occupa dei simboli e del loro magmatico universo.

Per questo la lettura dei tarocchi di Bosch rappresenta un vero e proprio viaggio nel simbolo capace come pochi di arrivare nel profondo. Ne resterete affascinati.